Ritiro Meditazione 

  KHO SANUK

Woman Reading

VIAGGIARE PER INCONTRARE SE STESSI

intervista

con Apurva

A Koh Phangan tutto parlava una lingua differente ... amorevolezza, cura, radicamento

e consapevolezza sono diventate le parole chiave. Su quest'isola ho riconosciuto

il potere delle parole.. quello che pensiamo e come lo diciamo si trasforma in materia

ed è incredibile esperenziare quanto ciò sia vero. Lo scambio di energia che ho condiviso in quei giorni è stato speciale ...il mio sguardo è rimasto meravigliato

in ogni istante trascorso li .. e man mano aumentava la percezione viva del tempo

che scorreva fluido,generoso e rispettoso. Un abbraccio diveniva nutrimento,

uno sguardo si trasformava in un'esplorazione dell'anima .. delicata e mai invadente. 

Il medico di bordo, Arnava, mi ha poi portato nel corpo. Con lui ho scoperto il potere

di alcuni semplici esercizi che ogni mattina .. da allora,  sono il mio risveglio ..

il mio strumento prezioso per camminare su questo mondo ... Se mi chiedi cosa

mi sono portata a casa da questo viaggio mi viene da dire .. me stessa :-)

La fatica più grande è riconoscere che siamo esseri unici e perfetti così come siamo ...

e Il lavoro più grande è accettarsi così come siamo. Un ritiro di consapevolezza come

quello fatto con Apurva può davvero dare una svolta concreta al viaggio della nostra vita. Può essere un inizio ... può essere un proseguo o un arricchimento

ma certamente non può scivolarci addosso come gocce di rugiada. Ti resta appiccicato Lo senti e lo percepisci in ogni istante ... e non termina con la fine del ritiro ... lavora dentro di te.A volte in modo impercettibile altre ti investe come un tornado. Mi sento fortunata ed onorata per gli incontri che ho fatto ed è con amore incondizionato

che ringrazio ogni essere che ha condiviso con me questo viaggio ... tra cocchi, fiori, alberi, sabbia, mare, patthai, salite e discese .. lacrime e sorrisi.  Grazie 

VEERESHA

Grazie a questo ritiro la percezione di me è cambiata! Sento molto di più il mio corpo

e riesco maggiormente a vedere dall'esterno, da un nuovo punto di vista quello

che mi accade. Sono più centrata e più abile nel non farmi trascinare da eventi negativi esterni. Ora quando mi capita di trovarmi davanti a paesaggi mozzafiato mi viene spontaneo ringraziare per tutta quella bellezza e meraviglia. In quel momento mi sento un tutt'uno con la natura e la sua energia ed è una sensazione

meravigliosa. Consiglio assolutamente il ritiro. Il posto è  fantastico, si è  immersi nella natura, siamo stati coccolati e curati in ogni minimo dettaglio. Io non avevo aspettative e nella mia ingenuità è stata un esperienza fantastica, con molte sfaccettature,

molto intensa e tanto profonda da perdurare sino ad oggi e sono sicura anche oltre...

ALICE

Ciao Apurva,  che gioia sentirti! La mia vita, dopo il ritiro è radicalmente cambiata,

è cambiato il mio atteggiamento verso la vita e mi sono rilassata di più,  

per cui le cose hanno iniziato ad andare diversamente. 

E’ proprio vero che siamo noi a costruirci il futuro: io per anni mi ero solo focalizzata sul lavoro e qualche altra cosa. Appena ho cambiato atteggiamento, tutto è arrivato

di conseguenza. E di questo devo ringraziare anche te, che con le tue parole,

la tua incredibile energia hai saputo smuovere la mia volontà e aiutarmi a cambiare

prospettiva.  Grazie di cuore per avermi pensata ed invitata. Un abbraccio e a presto. 



 

CARMEN

Ritiro Meditazione 

 KHO SANUK

ISOLA DI PHANGAN

TAILANDIA

 

31 GENNAIO >7 FEBBRAIO 2020

Rigenerazione, Trasformazione, Consapevolezza, Meditazione

Lo scopo del Ritiro è di realizzare la nostra vera natura,

chi noi siamo, coscienza,assoluto. La nostra natura è quella del Buddha.

La differenza tra le personee il Buddha, Mahavir, Meera, Osho,

è che sanno chi sono al di là di ogni possibile erronea identificazione. Questa consapevolezza fa la differenza. Normalmente nutriamo quasi sempre l’aspetto materialistico della vita tralasciando di nutrire

e dare spazio alla nostra realtà interiore, alla consapevolezza.

 

Scopo del ritiro è di divenire consapevoli della nostra vera natura 

e anchedi rilassarsi profondamente, riposarsi e rigenerarsi grazie

ad un programma specifico sul corpo e sul rilassamento

del sistema nervoso; vacanza, benessere e meditazioni specifiche

oltre all’uso della danza e altri tipi di tecniche meditative.

 

In loco è possibile ricevere delle sessioni di differenti tipologie

di lavoro sul corpo in quanto in Thailandia prendersi cura del proprio corpo è una lunga tradizione per questo ci sono bravissimi massaggiatori. Parteciperai a sessioni e condivisioni ed escursioni condotte da Apurva e staff. Il resto della giornata sarà libero:

spiaggia, mare, piscina, buon cibo e sole ...

 

Giorno dopo giorno scivolerai in uno spazio di silenzio e pienezza sentendoti rigenerato e rilassato, gioioso e radicato.

Sarai cosi pronto ad entrarein profondità, in stati di non-mente o meditazione profonda in cuila tua percezione della realtà si trasformerà in un’espansione silenziosa. Escursioni sull’isola, in barca, camminata nella giungla. Mediteremo con i monaci Buddisti

nel loro tempio.Visiteremo diversi templi buddisti,

Camminata alle cascate silenziose. Snorkelling.

Chi Sei Veramente?

La Consapevolezza di chi sei non può esistere

con la dualità,
non esiste alcuna incertezza al riguardo.

Consapevolezza di ciò che è,

è sempre stato e sempre sarà.
La consapevolezza non è duale.
La mente in ogni sua forma o possibile manifestazione è duale.
La mente non può esistere al di fuori della dualità.

Semplicemente rilassati e fai un paio di passi indietro ...  c'è spazio tra te e la tua mente.

 

Cosa è permanente?
Cosa rimane al di là della morte del corpo fisico?
Chi rimane? 

Chi sei veramente?
Non sei i tuoi pensieri, li puoi osservare

mentre scorrono;
non sei il tuo respiro,
accade di per sé;

non sei il tuo battito cardiaco, lo puoi ascoltare ... 

Chi ascolta? Chi osserva?

RITIRO MEDITAZIONE

buddhini_modificato.jpg