Le condivisioni riportate sono STORIE DI PICCOLI RISVEGLI dei partecipanti ai diversi ritiri e seminari di Apurva. Non capita spesso di ascoltare racconti di consapevolezza così profondi e veri, la loro lettura può diventare un profondo momento meditativo.
BUONA LETTURA, BUONA MEDITAZIONE!
I nomi sono inventati per rispetto della privacy

MARTA

Rituale di Trance Dance e Caccia all'anima

... la mattina quando abbiamo fatto la trance Dance ad un certo punto avevo dei serpenti che mi si avvicinavano alle gambe non ho mai provato ne paura né timore ho continuato a ballare in loro dolce compagnia, uno di loro  è salito dalla gamba destra ed è entrato nella mia vagina ho sentito forte una penetrazione ho provato piacere, qualche istante dopo ho sentito un calore che si sprigionava da dentro io ero  il serpente, sentivo di muovermi come un serpente e ho provato la stessa potenza che prova un serpente, sapendo dentro di me che se sentivo tanto calore potevo richiamare gli spiriti del vento quando li chiamavo arrivano mi sollevavano dal calore e sentivo reale aria o vento sul mio corpo.. Esperienza vivida forte eccitante e potente... Pensavo che per raggiungere alcuni Stati bisognasse far uso di sostanze o medicine come ayahasca, medicina che ho sperimentato ma che per me di gran lunga migliore reale e vivida è stata questa di esperienza! Credevo che dopo esser diventata serpente avevo già superato me stessa ma la caccia all'Anima mi ha fatto ricredere... Premetto che ero vicina alla cassa dove usciva un suono di tamburo assordante, ma nulla capita per caso e quindi questo ha fatto in modo di amplificare tutti i miei sensi... 
Dal mio lato sinistro arrivava la vibrazione del suono e andava a far vibrare ogni mia cellula fino al midollo spinale, tanto che nella realtà il mio corpo vibrava in maniera incondizionata.. Ho Iniziato a visualizzare la stanza dove credevo di aver perso la mia anima, era la stanza della cucina di casa dei miei che all'età di 13 anni sono stata sfasciata di botte da mio padre perché mi ha visto che mi baciavo con un ragazzino... 
Ero lì in quella stanza con mia mamma inerme ero molto arrabbiata ma nulla che potevo cercare perché la mia anima non era lì , un indigeno statura media capelli grigi molto molto ricci pelle scura ma non nera, occhi profondi come il mare di colore marroni scuri con barba riccia a fili bianchi, narici un pó allargate fisico asciutto con un' energia potentissima con mani magre ma polpastrelli spessi come per chi ha lavorato la terra.. È arrivato dal mio fianco desto mi ha preso e mi ha portata in una foresta dove c'era una capanna con delle donne  che curavano con piante a foglie larghe ero io quella donna che curavano mi ha fatto vedere quel luogo a me familiare, mi ha portato in una zona dove c'erano alberi giganti con tronchi enormi la mia Anima era lì tra quegli alberi custodita dentro il tronco secolare siamo tornati nella realtà io sdraiata col suono dei tamburi alla mia sinistra e con l'indigeno alla mia destra mi ha fatto entrare l'anima dal mio fianco destro ho sentito realmente le sue mani che sfioravano il mio braccio! Ho chiesto aiuto ho chiesto guarigione sul mio corpo fisico e su tutti i miei corpi lui non parlava ma io lo capivo se bene non emetteva alcun suono dalla bocca io sapevo cosa mi diceva... Si è messo avanti a me, tu prima di iniziare avevi fatto un disegno alla lavagna per spiegare il vuoto che si forma dentro quando si perde L'Anima ecco io ho visualizzato quello stesso vuoto con l'indigeno che lo riempiva di un fluido con un imbuto o qualcosa del genere facendolo scendere dal mio petto dalla mia bocca dal mio naso e dal mio respiro! Telepaticamente mi diceva che il resto lo devo fare io... Sei arrivato tu a mettermi le mani sul petto ho sentito il cuore che sbatteva all'impazzata sul mio petto e un forte senso di nausea, l'urlo è stato liberatorio... Se bene sentivo i miei arti pesantissimi credevo di avere dei capelli vicino alla bocca, continuavo a spostarli ma in verità non c'era nulla perché i capelli erano legati però mi sono ricordata che nella foresta ero diventata un elefante un' Aquila un ghepardo è una tigre, l'indigeno dicevo che potevo TUTTO... Sono tornata sul piano reale ma in verità io fino a ieri ero ancora in uno stato diverso confuso sensibile vulnerabile al punto che mi è arrivato il ciclo con 2 settimane di anticipo.. Tutto il mio corpo era in uno stato alterato, al punto che la stessa notte ho sentito nella mia stanza da letto che c'erano delle presenze ho provato paura ma l'indigeno é arrivato ancora donandomi forza poteri stabilità centratura e grandi momenti di lucidità! Woooow che dire!!! Ora sono senza parole... Grata per questa opportunità che mi hai donato... Aspetto tue notizie per saperne di più! Nel frattempo, ti mando abbraccio dal cuore ...

LUCA

Ritiro Sciamanico Bahia Brasile

... Sento molto di più il mio corpo e riesco maggiormente a vedere dall'esterno, da un nuovo punto di vista quello che mi accade. Sono più centrata e più abile nel non farmi trascinare da eventi negativi esterni. Ora quando mi capita di trovarmi davanti a paesaggi mozzafiato mi viene spontaneo ringraziare per tutta quella bellezza e meraviglia. In quel momento mi sento un tutt'uno con la natura e la sua energia ed è una sensazione meravigliosa. 

CARLA

Ritiro One X

... Ci sono stati moltissimi momenti in cui mi sono sentita una forza incredibile addosso, da quando ho avuto quella "visione"... mi sono sentita veramente in grado di fare ed essere qualsiasi cosa, di fare veramente cambiamenti significativi e di affrontare le cose come mai fatto fino ad adesso. Altri momenti invece molto più di fragilità ed instabilità. È stato molto bello capire che spesso durante la One mi bastava guardare te Apurva negli occhi per riconnettermi molto con il qui ed ora. Ho apprezzato tantissimo tutto il sostegno in generale e questa bellissima unione di gruppo che si è formata con i partecipanti alla One, veramente presenti in ogni modo e forma. Condividere questa esperienza con qualcuno è stato di fondamentale importanza. Al ritorno dalla One ci sono sicuramente degli aspetti positivi notati sin da subito, ovvero il fatto che riesco a farmi molte meno "paranoie" sul futuro ed essere più presente / radicata ed a concentrarmi meglio in ambito lavorativo, mi sento in generale più determinata e un po' più sicura nel poter fare dei cambiamenti in positivi per me stessa da qui in avanti. In generale riesco anche ad avere più punti di vista, soprattutto per quanto riguarda le mie relazioni interpersonali, e ad essere un po' più distaccata da alcune situazioni negative e quindi vivermele meglio

PAOLA

 Seminario Relazioni

E' stata un' esperienza meravigliosa... ho avuto bisogno di aiuto e ho sentito di dover fare questo corso. E'  stata una spinta che mi è venuta da dentro, come tutte quelle che mi fanno poi prendere le mie decisioni: tu sai cosa intendo dire! Così mi sono iscritta ed ho iniziato questo percorso con voi. Mi rendo conto di non aver dato il 100% di me, ne sono consapevole, ma ciò che conta che invece al 100% ha funzionato, quindi ritengo di aver lavorato bene lo stesso! Mi è tornata l'allegria di prima e l'autostima che ho sempre avuto di me. Il corso mi ha smosso quelle emozioni che a causa di situazioni per me un pò pesanti erano diventate un pò statiche: no! Io non sono così!!! Grazie a questo aiuto ho sentito di nuovo il mio cuore aprirsi, la gioia è ritornata dentro.

I miei compagni , tutti, hanno visto in me la luce che traspare dal mio viso e dai miei occhi, quindi è come io per natura sono e trasmetto. Sono tornata la Paola di prima. Spero di essere riuscita a trasmettere anche ad Apurva, l' entusiasmo che (ironicamente) cercava da noi nel corso :o))). Ne approfitto per fare un saluto anche a lui e ribadirgli che è davvero UN GRANDE MAESTRO! BRAVO APURVA, OSHO è sicuramente orgoglioso di te! Chi sa leggere nelle persone, in te legge sicuramente che sei una persona di CUORE!!! Un abbraccio di luce intensa :o))))))) A presto. Paola.

 Seminario Comunicazione

FABIO

Grazie mille per la bellissima esperienza che mi hai permesso di vivere... Sono contento di avere deciso di partecipare a questo seminario e sono felice anche nel pensare che non sarà l'ultimo che farò! :) Grazie ancora e un abbraccio!

PATRIZIA

 Seminario Comunicazione

Questo seminario mi ha fatto vedere la vita da un punto di vista sconosciuto per me. Sono sicura che non mollerò...é solo l'inizio! Grazie di cuore...

Un abbraccio.

ROBERTO

Rituale Caccia all'anima

... Ho partecipato alla caccia all'anima ed ero quello che aveva avuto la visione/esperienza del lupo a caccia. Ho impiegato un po' a scriverti perchè avevo bisogno di riflettere. Prima di tutto grazie per l'incontro, partecipare alla caccia all'anima è stato istruttivo e le tue parole sono state decisamente illuminanti.

Avere quella visione del lupo e poi sentire la tua spiegazione, mi ha scosso parecchio. Se il lupo è il mio animale guida, sento di non avergli mai dato ascolto nella mia vita, se non nei primi anni fino all' adolescenza. Quando abbandono qualcosa non è per pigrizia o mancanza di volontà, ma perchè mi scatta un "qualcosa" dentro di me che mi dice che quello non è il mio posto,che non è quello che dovrei davvero fare, e dopo la caccia all'anima ho incominciato a pensare che sia il mio "lupo interiore" a dirmi tutto ciò, a volermi spingere ad assecondare la sua natura. Vorrei che in qualche modo tu mi possa fare da guida o da maestro perchè ho sentito una forte connessione con te, vorrei passare del tempo con te per quanto sia nelle mie e nelle tue possibilità e se anche tutto ciò non fosse possibile , ricevere dei suggerimenti su come dovrei muovermi in questa situazione... Ho già provato a mettere in pratica uno dei tuoi consigli di informarmi sui lupi, ho anche avuto una bella conversazione con N. che ha anche lui il lupo come animale guida, e in qualche modo sta riuscendo ad assecondare quella sua natura ottenendo dei bei risultati e in qualche modo riuscendo ad essere felice. Ti ringrazio moltissimo per il tempo che hai dedicato a leggere questa lettera e anche per il tempo che dedicherai a rispondermi, se vorrai.

BARBARA

Rituale Caccia all'anima

Ciao Apurva ho deciso di scriverti per raccontare anche a te la mia caccia di ieri (una vera e propria caccia direi). Quando mi sono stesa ero molto concentrata sulla mia paura del buio e sono tornata nei bagni dell' oratorio, in un cortiletto buio, sempre con la luce rotta e le porte di legno scurissime, che mi facevano praticamente cacare sotto (scusa il francesismo). Mi sono fermata in piedi e sono stata un pò li, fino a scoprire che quel luogo e quella situazione non mi stavano facendo più tanta paura. Per non "perdere l' occasione" di incontrare qualcosa di veramente pauroso, allora, ho iniziato a cercare una via d'uscita, un cambio di scena, ma non sapevo veramente dove sbattere la testa. Così mi sono letteralmente buttata nel cesso. Giù per lo scarico. E, finalmente, sono andata dove dovevo andare: in un bosco, quello tipico dei film di paura, di notte, da sola. L' atmosfera era  tutt'altro che rassicurante e mi arrivavano rumori spaventosi da tutte le parti. Ad un certo punto però sento un casino pazzesco, e vedo arrivare un mucchio di uomini brutti e violentissimi con bastoni, lance e armi di tutti i tipi. Sembravano dei Vichinghi, ma nudi. Ovviamente inizio a correre, perchè puntavano me e durante la corsa , mi rendo conto che sono a quattro zampe, che sono una lupa e che di fianco a me iniziano a materializzarsi mille lupe. Dopo aver realizzato questo, mi blocco, tutte insieme ci giriamo e li massacriamo tutti. Azzannati alla gola e uccisi, uno dopo l' altro. Finito lo scontro, mi sono subito ri-umanizzata, con le altre lupe, e mi sono sentita benissimo. Felice. Ho riso molto infatti. L' unico "problema"è che tu hai rischiato la vita, perchè sei arrivato a "comprimere" appena dopo...e mi sei sembrato quel guerriero che si finge morto e poi, appena il protagonista si rilassa, lo riattacca all' improvviso...quindi per un attimo ho avuto l' istinto di colpirti. Poi mi sono trattenuta, mi sono riconnessa con la pratica e mi sono tranquillizzata. Forse anche perchè non sapevo che avresti fatto quella cosa e quindi mi hai preso proprio alla sprovvistaComunque, volevo ringraziarti. Ho ritrovato la lupa. Anche la trance dance è stata molto potente e, ancora, è tornata quell' aggressività, quella lotta per la sopravvivenza molto intensa, che negli ultimi anni avevo completamente castrato. Sentivo il sangue in bocca ed ero convinta di aver riempito di sangue tutto il pavimento. Spero di non averti tolto troppo tempo con queste righe, ma mi faceva piacere raccontarti.

Bellissima giornata. Grazie di cuore.

LAURA

Ritiro One X

...Mi sto rilassando su un' amaca al fresco...Sole e venticello mi fanno compagnia e con piacere ti do una restituzione su quella che per me è stata un' esperienza unica. Ora posso dire di essere felice di aver partecipato e di aver superato un pò di paure e resistenze che mi avevano assalito prima della partenza.

I primi giorni della One non capivo il senso di alcune cose e il perchè di così tanta rigidità, ero un pò perplessa ma avendo fiducia ho scelto di starci dentro... Ho sentito un pò di stanchezza gli ultimi giorni...da una parte c'era un pò di stanchezza fisica, dall' altra mi sentivo come se non avessi più nulla per cui urlare o piangere...anche se in realtà ho poi potuto vedere come a volte, non lascio proprio spazio alle emozioni di emergere e quando poi finalmente accade è come un nodo che si scioglie e nel fluire tutto diventa più chiaro e vedo la direzione....mi è successo pensando a V. e a come mi sono posta fin' ora con lui.

La serata sex l' ho vissuta con un certo imbarazzo, ma poi sono stata felice di aver passato quella e l' ultima sera con A...ora mi sto guardando quello che mi ha smosso e che ancora mi smuove...ma sto cercando di stare più sul sentire e di zittire la mente. Tra le tante cose che mi porto dentro, voglio far miei , il tema della responsabilità e la bellezza  di condividere e non trattenere i pensieri che per me è un notevole ma bellissimo esercizio... Sia durante la One che ora il tempo si è dilatato , vivo tutto più intensamente e mi sembra che le giornate siano settimane...dalla sera dove dovevamo rispondere alle tue domande mi sento più focalizzata determinata e anche più forte.... Sono molto in osservazione di me e di quanto accade intorno a me..affronto le situazioni con più distacco come se fossi uno spettatore a teatro...Noto che gli uomini mi guardano, non che prima non accadesse ma ora è sistematico e resto stupita ...Mi sento calma, in pace, riempita da tanta bella energia , mi sento viva e capace di fare tutto...è una sensazione bellissima, di cui avevo un ricordo lontano! Grazie Apurva per avermi sostenuto e dato la possibilità di partecipare a questa meravigliosa esperienza... Grazie allo staff per il supporto e la presenza costante e discreta... e grazie ai miei compagni di avventura unici e meravigliosi... Sono veramente e profondamente felice :) Ti abbraccio forte

NICOLA

Ritiro One X

Per me il Ritiro One X è stata un' esperienza straordinaria, davvero unica, come suggerisce il titolo del ritiro. Mi sento come mai prima, decisamente forte e con un grande potere personale, radicato e determinato, compassionevole e deciso nel mio essere felice. Un gigante ringraziamento, anzi, gigant-one :D

SIMONE

Ritiro One X

...Complessivamente sto bene, una quiete e leggerezza interiore mi pervadono. Dopo il seminario ma anche nel mentre, la PAURA  DELLA MORTE insita come modalità alterata nel mio sistema si è trasformata. Era per me il mio più grande ostacolo. Non da meno il resto come si è evinto, ha ha ha ha.

Oggi guardo e vivo la Vita, la mia VITA con occhi diversi.